Benevento, caso Lucioni: il medico ha ammesso la sua responsabilità

di Stefano Bentivogli
articolo letto 206 volte
Foto

Nell'udienza davanti alla Procura antidoping di Nado Italia, il medico sociale del Benevento, Walter Giorgione, ha ammesso la sua responsabilità nel caso doping relativo al capitano del Benevento Fabio Lucioni.
Giorgione ha ammesso di aver applicato al difensore uno spray cicatrizzante contenente il Clostabol, sostanza incriminata, precisando di possedere personalmente il farmaco che non era dunque nella disponibilità della società campana.
Si attende a questo punto la decisione della Procura sul probabile deferimento di Lucioni e dello stesso medico.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy