Easter Camp: Il bilancio della prima edizione

di Anna Vuerich
Fonte: www.hellasverona.it
Vedi letture
Foto

Che sarebbe stato un successo lo si poteva immaginare dal numero di iscrizioni, che aveva fatto registrare il tutto esaurito a poche settimane dal via, ma la prima edizione degli Easter Camp dell'Hellas Verona è andata oltre le aspettative. Sono stati infatti quasi 100 i bambini e ragazzi che ogni mattina per tre giorni si sono dati appuntamento sul campo dell'Antistadio, un numero enorme gestito nel migliore dei modi dai tecnici delle giovanili dell'Hellas. Una gestione resa possibile dalla costante divisione degli iscritti in base all'età, con allenamenti personalizzati per i portieri.

Tra le novità assolute di questo format, la possibilità per tutti i bambini di personalizzare le maglie Macron da allenamento in dotazione nel kit e soprattutto la consegna di una colombina firmata Melegatti a tutti i partecipanti, a sottolineare il tema pasquale del Camp.

Prossimo appuntamento nei Camp estivi: Peschiera, Montecchia di Crosara, Malcesine, Bovolone e lo stesso Antistadio sono pronte ad accogliere i piccoli gialloblù.