SEZIONI NOTIZIE

Premio Sante Begali: premiati Di Carmine e Sacchetti

di Ilaria Lauria
Fonte: hellasverona.it
Vedi letture
Foto

Decima edizione per ilpremio Sante Begali, riconoscimento dedicato alla memoria del grande ex gialloblù ricordato per la grande correttezza in campo. Un traguardo importante che, anche in questa edizione, è stato celebrato da Piergiorgio, figlio di Sante, insieme al presidente onorario dell'Hellas Verona Osvaldo Bagnoli e al direttore operativo Francesco Barresi. Sono stati loro, infatti, a consegnare i premi all'attaccanteSamuel Di Carmine per la sezione 'Fair Play' (nessuna ammonizione in 23 presenze) el grande ex centrocampista Gigi Sacchetti per la sezione 'Gli indimenticabili'.   Verona - Decima edizione per ilpremio Sante Begali, riconoscimento dedicato alla memoria del grande ex gialloblù ricordato per la grande correttezza in campo. Un traguardo importante che, anche in questa edizione, è stato celebrato da Piergiorgio, figlio di Sante, insieme al presidente onorario dell'Hellas Verona Osvaldo Bagnoli e al direttore operativo Francesco Barresi. Sono stati loro, infatti, a consegnare i premi all'attaccanteSamuel Di Carmine per la sezione 'Fair Play' (nessuna ammonizione in 23 presenze) el grande ex centrocampista Gigi Sacchetti per la sezione 'Gli indimenticabili'.     «Sono molto felice di essere arrivato fino alla decima edizione - ha commentato Piergiorgio Begali - tutto questo è stato possibile grazie al costante supporto dell'Hellas Verona e del Gruppo Athesis nella costruzione del progetto. Di Carmine ha appena segnato una doppietta decisiva, Sacchetti è un grandissimo ex che mi ricorda, per le caratteristiche, mio padre. Speriamo tutto questo sia di buon auspicio per i Playoff che l'Hellas si appresta a disputare». Samuel Di Carmine: «Per me la correttezza in campo è qualcosa di molto importante, noi calciatori siamo un punto di riferimento per tanti bambini che vengono a vederci. Sono molto contento di questo premio, racconta che tipo di giocatore sono. Playoff? Siamo una squadra forte e dobbiamo dimostrare di poterli vincere, noi siamo concentrati e con la giusta cattiveria possiamo dire la nostra». Luigi Sacchetti: «E' un grande orgoglio ritirare questo riconoscimento, Verona mi ha dato tanto e continua a darmi tanto. E poi sono molto felice, perché non conoscevo Sante Begali ma da come ne parla Osvaldo Bagnoli era senza dubbio una grande persona e i suoi valori è giusto che vengano portati avanti. L'Hellas? Il Verona deve provarci, perché la Serie che compete a questa piazza è la A e questa è una squadra attrezzata».