SEZIONI NOTIZIE

Hellas Verona-Torino 1-1, le pagelle del match, Dimarco evita la beffa

di Francesco Galvagni
Vedi letture
Foto
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

PANDUR: 6 Esordio assoluto per il classe 2000 in Serie A con una comprensibile emozione. Al 23' viene salvato da un colpo di testa di Ilic sulla linea dopo una sua respinta verso la porta in seguito ad un destro di Ansaldi. Al 60' chiude bene sul primo palo su un sinistro di Belotti in percussione per poi ripetersi all'85' su Bonazzoli con il piede, sul goal di Vojvoda si tuffa leggermente in ritardo. Nel complesso la sufficienza è meritata.

DAWIDOWICZ: 6 Offre una prestazione sostanziosa, senza risparmiare colpi, riceve un giallo al 34' per un fallo su Belotti. Esce al termine del primo tempo (dal 1' st MAGNANI: 5,5 Soffre la velocità del neo-entrato Bonazzoli perdendoselo in più di una circostanza).

GÜNTER: 6 Al centro della linea difensiva gioca una gara priva di particolari sbavature, unico neo un evitabile cartellino giallo per allontanamento del pallone dopo un fischio dell'arbitro.

CECCHERINI: 6 Schierato da braccetto di sinistra della catena a 3 non va praticamente mai in difficoltà se non in un duello in velocità con Belotti. Si fa vedere anche a supporto della manovra offensiva. Nella ripresa lascia il campo (dal 26' st DIMARCO: 6,5 Trova il goal (come all'andata) due minuti dopo lo svantaggio con un sinistro dal limite sul quale Sirigu non può nulla, evita una sconfitta che sarebbe stata ampiamente immeritata).

FARAONI: 6,5 Il capitano come al solito macina chilometri sulla corsia di destra, preciso in fase difensiva, prezioso in quella offensiva.

BARAK: 6 Arretrato in mediana offre una prestazione di sostanza al centro del campo, va vicino al vantaggio al 39' con un sinistro nell'area piccola sul quale Belotti si immola. Suo l'appoggio per il goal del pareggio di Dimarco.

ILIC: 6 Meglio in fase difensiva rispetto a quella di costruzione in cui non offre particolari spunti calando con il passare dei minuti, al 23' salva di testa sulla linea dopo la respinta di Pandur indirizzata verso la porta sul tiro di Ansaldi.

LAZOVIC: 7 Tra i migliori dei gialloblù, si fa vedere al 32' con un destro dal limite che termina alto, sfiora il goal al 41' con una percussione sulla sinistra conclusa con un rasoterra sull'esterno della rete. All'82' manda in porta Colley che calcia sull'esterno della rete. E' una spina nel fianco assidua per la retroguardia granata.

SALCEDO: 5,5 In apertura sciupa un'ottima occasione di testa in area piccola sul suggerimento di Zaccagni, impattando debolmente e favorendo la parata di Sirigu. Nella ripresa va vicino al vantaggio al 51' con un destro da fuori che non va troppo lontano dall'incrocio dei pali. Esce nel corso del secondo tempo (dal 12' st LASAGNA: 6 Juric lo schiera come tre-quartista dietro alla prima punta, probabilmente un ruolo a cui l'ex Udinese è più consono in questa schema di gioco, si rende pericoloso al 69' con un sinistro a giro appena oltre il limite che Sirigu riesce a respingere in tuffo).

ZACCAGNI: 6,5 Oggi si è rivisto il giocatore del girone di andata, sempre nel pieno del gioco con i suoi guizzi palla al piede che spesso sfociano in  traversoni pericolosi a centro area. Sfiora il goal al 39' con un destro da posizione ravvicinata sugli sviluppi di una palla inattiva sul quale Sirigu si supera. Rinnova il duello con il portiere granata in avvio di secondo tempo con un destro dentro l'area che l'ex Psg devia con il piede (dal 12' st COLLEY: 6 Entra e si fa vedere con le sue accelerazioni palla al piede, all'82' duetta con Lazovic per poi concludere sull'esterno della rete con il sinistro da buona posizione all'interno dell'area).

KALINIC: 5 Fa un discreto lavoro di sponda ma è troppo inconsistente, non riesce mai a rendersi pericoloso e al 49' non arriva clamorosamente ad impattare di testa nell'area piccola su un cross morbido di Zaccagni dalla destra, ammonito nel finale.

All. JURIC: 6,5 Conferma 7/11 della formazione vista contro lo Spezia, si rivede il Verona che pressa alto senza lasciare fiato all'avversario, due minuti dopo aver subito lo svantaggio a quattro minuti dal termine arriva il goal di Dimarco che garantisce quantomeno il pareggio, che va comunque stretto ai gialloblù per ciò che si è visto sul campo. Ammonito per proteste nel primo tempo.

Altre notizie
Mercoledì 16 giugno 2021
21:00 Altre squadre Sia Lazio che Roma puntano l'ex gialloblù Pierluigi Gollini 20:00 Ex gialloblù Bortolo Mutti: "Verona è la scelta giusta per Di Francesco" 19:00 Calciomercato Hellas, resta viva la pista che porta a Stjepan Loncar 18:00 Ex gialloblù L'ex Giuseppe Pugliese è il nuovo allenatore dell'Ambrosiana in Serie D 17:00 Focus Eusebio Di Francesco: "Vorrei mantenere la difesa a 3, dei giovani mi piace Cancellieri"
16:00 Rassegna Corriere di Verona: "All'Atalanta piace Lovato. Cetin in uscita" 15:50 Primo Piano Eusebio Di Francesco si presenta: "Voglio un Verona come quello degli ultimi due anni" 15:00 Rassegna La Gazzetta dello Sport: "Anche il Genoa su Silvestri" 14:30 Focus Hellas Verona, ritiro a San Martino di Castrozza dal 10 al 24 luglio 14:00 Rassegna L'Arena: "Lovato, riecco il Milan. Interesse per Caldara" 13:30 Rassegna Corriere di Verona: "Da Zeman ai talenti. É il calcio di DiFra" 13:00 Rassegna L'Arena: "Il passato racconta DiFra. Oggi la prima con l'Hellas" 12:00 Focus Golden Boy 2021, ci sono Eddie Salcedo e Ivan Ilic 11:00 Ex gialloblù Illyos Zeytullayev: "Sarri era molto rigido, ma anche un'enciclopedia del calcio" 10:00 News Gli auguri dell'Hellas Verona a Mattia Zaccagni 09:00 Calciomercato Il City blocca Ilic ma l'Hellas non si arrende
Martedì 15 giugno 2021
23:30 Calciomercato Hellas, chiesto il rinnovo del prestito di Ilic, per ora il City dice di no 23:00 Calciomercato Di Francesco vuole Zaza, possibile scambio con Gunter 22:00 News Stramaccioni rivela: "Ausilio mi disse di guardare Jorginho ma..." 21:00 News Hellas Verona, Progetto Affiliazioni, ecco la Bardolino Champions Cup